Chi sono

In genere sono poco propenso a parlare di me stesso per non rischiare di cadere nella tentazione, come capita a tanti, di disegnarsi migliori di quello che siamo realmente.

Il mio vero nome è Pierluigi, ma dalla nascita tutti mi chiamano Piero che era anche il nome del mio babbo.
Sono toscano con un po’ di sangue serbo-croato e sono padre di due splendidi figli, si dice sempre così, vero? 
Anche se a volte ti fanno incazzare come una belva, altro che splendidi…
Quella in foto è Rebecca, la figlia maggiore, e poi c’è Edoardo che è ancora minorenne. Ho una compagna, Antonella, tre cani, tre gatti e tre pesci (il numero dei pesci varia perché durano poco, chissà perché?).

Ora mi dirai: “a me che me ne frega di sapere quanti figli e animali hai. Voglio sapere cosa sai fare e se potrebbe essere utile anche per me!”

Hai ragione, ma era per darmi una parvenza di umanità e normalità in un mondo dove tutti vogliamo apparire fighi, perfetti, super e di successo. 

Ok, andiamo allora dritti al punto.

Intanto sappi che non sono un figlio di “papà”, non ho avuto raccomandazioni e spinte di nessun genere. Nella Vita e nel lavoro mi sono dovuto conquistare tutto senza sconti, forse un po’ come te.

Per questo motivo non sopporto i formatori teorici e gli “pseudo guru” che oggi troviamo un po’ ovunque. Tutti bravi, tutti di successo (all’apparenza) e poi non si sono mai “sporcati” le mani e non hanno mai costruito alcunché.

Già che ci sono ti dico anche che non sopporto nemmeno gli assolutismi e il buonismo perché per me sono nemici della la crescita.

Le persone che pensano di sapere tutto su tutto e non hanno mai dubbi mi stanno sul cazzo. Invece mi piacciono un casino quelle curiose (la curiosità sana, da non confondersi con la curiosità morbosa di farsi i cazzi degli altri)

Nella vita e nel lavoro apprezzo il pragmatismo unito alla passione e alla franchezza, a volte anche durezza, nella comunicazione. Il mio motto è: la verità libera tutti!

Infine sono convinto da sempre che la crescita professionale passi inevitabilmente da quella personale. Se non cresci personalmente non lo puoi fare professionalmente.

Fatte queste dovute premesse, ecco in sintesi cosa ho dimostrato di saper fare con risultati dimostrabili.

Vendere (la Vendita vera) direttamente e indirettamente – creare e dirigere una rete vendita – formare venditori, responsabili vendite e titolari di aziende (oltre 1000 persone) – scrivere piani e realizzare budget, oltre a raggiungerli – parlare in pubblico (da tre a tremila persone) – contribuire da protagonista a far crescere un’azienda in dieci anni del 118% passando da 20 a 45 milioni di euro – scrivere un libro – lavorare in team – avviare una start-up. 

Per riuscire in tutto questo ho dovuto imparare a sbagliare, a superare momenti di crisi, a ripartire dopo fallimenti, ad avere pazienza e a leggere.

Ecco invece quello che non so fare: una marea di cose!

Ho deciso di fondare la mia società di formazione e consulenza per mettere a disposizione dei micro e piccoli imprenditori, liberi professionisti e venditori che operano nell’ICT (ma non solo) la mia esperienza, le mie conoscenze e competenze per aiutarli a crescere, trasformare le loro idee e intuizioni in piani, i loro desideri e propositi in obiettivi per vincere nell’arena competitiva del mercato e uscire finalmente da quella “ruota del criceto” che in molti casi li tiene prigionieri.

Nel 2018 ho deciso di lasciare la mia comoda poltrona da top manager (una Herman Miller Aeron come quella su cui viene ritratto il Presidente Obama) di un operatore di telecomunicazioni nazionale (ho comunque la stessa poltrona anche nel mio studio di casa :-D) per intraprendere un nuovo percorso.

Ho deciso di uscire dalla cosiddetta “zona di comfort” per seguire una delle spinte più forti che ho e che è quella di aiutare altri a raggiungere i propri obiettivi e smuoverli da situazioni che, inconsapevolmente o no, li tengono intrappolati.

Ho deciso di uscire dalla cosiddetta “zona di comfort” per intraprendere un nuovo percorso. 
Se vuoi leggi il post che ho scritto quando ho dato le dimissioni: La Paura e il Coraggio

Ecco qualche dettaglio in più su di me partendo a ritroso.

Nel 2018 per quasi anno sono stato amministratore delegato (oggi si dice CEO) di Sound 6D®, un’innovativa azienda che opera nel campo del suono e del wellness. Durante questo periodo ho avuto la grande opportunità di conoscere e collaborare con uno degli uomini più illuminati che abbiamo mai conosciuto: Federico Faggin. Se non sai chi è, vai a vedere qui.  

Prima di questa esperienza ho contribuito in modo importante alla crescita di Welcome Italia, l’operatore nazionale di telecomunicazioni dedicato alle imprese, quello che risponde in tre squilli, tanto per intenderci.
Una carriera esaltante, così dicono. 

Ho iniziato nel 1997 come venditore di sistemi telefonici e cablaggi strutturati senza aver mai venduto prima e senza avere una minima conoscenza di telecomunicazioni. Ho imparato cosa voglia dire sbattere contro i “no” e come si conquista la fiducia dei Clienti. 

Dopo sono diventato responsabile vendite della rete di imprese Partner (oltre 100 aziende) e successivamente responsabile del canale di vendita diretto.
Ho selezionato e formato tutta la rete vendita aziendale e ho scritto “Vendere in Welcome Italia”, il Manuale di Vendita aziendale.

Un’esperienza importante che mi ha permesso di capire e impostare la vendita, il marketing e la comunicazione sulla diversità e sul Valore, perché  il Valore non ha concorrenza.
Nel 2005 sono diventato top manager dell’azienda, prima in qualità di direttore vendite e infine dal 2014 come business manager (direttore commerciale) a capo delle vendite, del marketing, della comunicazione e dello sviluppo dell’offerta, entrando anche nel comitato esecutivo e direttivo dell’azienda.

Nel 2006 ho avuto la soddisfazione di essere intervistato da Il Sole 24 Ore per la sezione “Lavoro e Carriere” su come dirigere una forza vendita, con il mio nome accanto a grandi multinazionali come Artsana e Nestlè.

 

Credo nella Vendita, quella con la V maiuscola, quella che ha un sacco di similitudini con la Vita, e così nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro La Vita è una continua Vendita, nato proprio dal mio cammino sulla strada della Vendita e della Vita. 
“La Vita è una continua Vendita” è un vero e proprio manuale di base utile a imprenditori e venditori, ma anche a tutti coloro che, pur pensando di non essere venditori (sbagliando), vogliono acquisire le conoscenze di base per migliorare il proprio stile di vita che nessuna scuola tradizionale insegna. 
Per saperne di più, clicca qui

Negli anni 2008-2010 con il mio marchio “E-docere®” ho tenuto occasionalmente quando l’attività di manager me lo permetteva, corsi di formazione sulla vendita, comunicazione e crescita personale. Per 2 anni consecutivi ho tenuto in giro per l’Italia il workshop intitolato “Quattro passi verso l’indipendenza”.

Ad onor di cronaca, agli inizi della mia carriera professionale ho svolto per 4 anni anche attività di Network Marketing, niente a che vedere con il sistema piramidale, raggiungendo un buon livello. Poi la Vita a volte ti fa cambiare improvvisamente rotta…ma questa è un’altra storia.

Sono impegnato nel sociale come Vice Presidente di Uniti Per Andrea, un’associazione Onlus nata in seguito alla scomparsa di un figlio di un mio amico e con la quale raccogliamo fondi per sostenere la ricerca contro il cancro infantile.
Sono stato per 9 anni presidente del Consiglio di Istituto delle scuole dei miei figli e per due legislazioni ho fatto anche il Consigliere Comunale con una mia lista civica. Infine per 2 anni sono stato presidente della società sportiva dove un po’ di anni prima avevo giocato a calcio.
Tutto questo perché ritengo che ognuno di noi, a prescindere dalla posizione e dalla carriera, abbia un ruolo sociale importante da svolgere e che sia un obbligo morale trasferire qualcosa di utile agli altri. 

Ora che sai chi sono, scegli se seguirmi … o no?! 🙂

SEGUIMI

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 717 altri iscritti

Facendo clic su “Seguimi”, accetti di condividere il tuo indirizzo email con MPM Business e con Mailchimp per ricevere aggiornamenti, post, novità marketing e altre email da Piero Micheletti. Non ti romperemo. Potrai disiscriverti quando vuoi con il link di annullamento dell’iscrizione all’interno di ogni email. Leggi la Privacy Policy

Rispondi